Scuola di Biliardo: Angolo 50 Lezione 1

 L’ANGOLO 50, come applicare un ottimo sistema nel gioco a 5 e 9 Birilli.

 Ciao a tutti !

Certamente non sarebbe il momento di iniziare a parlare dell’ Angolo 50 all’inizio dell’apprendimento del Gioco all’ Italiana 5 e 9 birilli … ma faccio come un famoso musicista insegnante che, tra una teoria e l’altra, insegnava subito a suonare qualche canzoncina per non annoiare ed entusiasmare i suoi allievi.simpson musicista

Anche perchè in questo modo impariamo subito (o quasi) a realizzare nel miglior modo possibile il famoso tiro  3 e 5 sponde di calcio con il sistema dell’ Angolo 50.

Per noi sarà il sistema dell’ Angolo 5 con sempre lo stesso effetto.

Tiro spettacolare che deve diventare uno dei nostri punti di forza se vogliamo essere competitivi … sempre che ci dedichiamo maggiormente ai tiri di prima che sono quelli che ci portano a realizzare molti punti.

Però anche l’angolo 50, se avete un validissimo sistema,  vedrete che in tante occasioni vi tirerà fuori dai guai e andrete moltissime volte a realizzare punti e copertura.

Questa è il primo dei vari appuntamenti necessari per imparare veramente bene il tiro con il nostro sistema dell’ Angolo 50 con effetto naturale e arrivare ad una completa assimilazione della teoria che da subito vedrete risulterà di grandissima semplicità e estrema precisione.

Studieremo infatti il modo più semplice per colpire la biglia con il sistema dell’ Angolo 50 sempre nello stesso modo, il più naturale, così che ci concentreremo maggiormente sull’ arrivo, sui conteggi e sulla forza da imprimere al nostro colpo.

Il colpo dato alla nostra biglia deve essere il più morbido possibile, quindi accompagnando la corsa della nostra biglia con la stecca senza mai alzare la stecca subito dopo il tiro

L’effetto nel nostro Angolo 50

L’effetto da dare, e qui sta la semplicità del nostro colpo, sarà sempre uguale, in testa , cioè come se colpiste la biglia immaginando l’orologio sulla biglia alle ore 11:00 o alle ore 01:00.

Troverete molte spiegazioni relative all’ Angolo 50  che però proporranno quasi sempre un diverso effetto da dare a seconda del punto di partenza e di arrivo.

Questo ci permetterà sempre, anche in momenti di grande concentrazione o timore di sbagliare in un tiro decisivo , di eliminare il problema di quanto effetto dare per raggiungere il punto stabilito.

effetto naturale

Sempre uguale, sempre identico, pensiamo piuttosto alla forza per la copertura e assicuriamoci di valutare bene il punto di arrivo sulla’ avversa.

angolo 50 numerazione sponde 3 sponde di calcio neroDal disegno che abbiamo qui a sinistra (cliccate sul disegno per ingrandire) vediamo le numerazioni che diamo alle sponde di partenza e di arrivo relativamente al tiro che dobbiamo fare secondo il classico sistema dell’  Angolo 50.

La sponda di partenza è quella praticamente vicino a noi e la sponda di arrivo è quella dove mireremo per effettuare il tiro.

Quindi nel caso del nostro disegno la sponda di partenza è la lunga di sinistra dove siamo noi, quella di arrivo è quella a destra del disegno, quella verso cui miriamo.

 

Numerazione della sponde lunghe

Lunga di partenza: da 0 (primo diamante vicino all’ angolo in alto sulla lunga) a 50 (ultimo diamante sulla lunga).

(Parleremo dei valori della corta successivamente, prima impariamo questo).

Lunga di arrivo, da 0  (primo diamante sulla sponda) fino a (diciamo) 70/80 … sarà molto difficile prensdere in considerazione valori più alti per un tiro a 3 o 5 sponde.

Il primo tiro che dobbiamo imparare è l’arrivo sul birillo rosso dalla partenza 48;  se riusciamo a fare benissimo questo vedrete che sarà facilissimo diventare dei campioni del tiro a 3 o 5 sponde !

Primo tiro: 3 sponde di calcio

Arrivo al birillo rosso =  18

Dalla partenza 48 sulla nostra sponda lunga posizioniamo la biglia in modo tale che l’ arrivo sull’altra lunga sia 30, cioè miriamo con la stecca l’arrivo al punto 29 della lunga …

Ancora, che il centro della nostra biglia si trovi esattamente nell’ intersezione della retta che unisce il nostro 48 con il 30 dell’arrivo.

Iniziamo il nostro allenamento:

  1. siamo sicuri che la differenza tra partenza e arrivo è 18  (48  -  30) e ci posizioniamo per il tiro.
  2. sapendo che l’effetto da dare è quello naturale (in testa alle ore1) ci spostiamo parallelamente quindi verso destra per colpire la nostra biglia con il giusto effetto.
  3. ci dobbiamo spostare LATERALMENTE, non mettere il girello sul punto da colpire della biglia e spostare  la stecca !  Quindi spostandoci lateralmente non avremo più il punto di mira 30 … avremo praticamente SEMPRE un punto in meno, nel nostro tiro avremo la stecca verso il punto 29.

Questo varrà sempre per tutti i tiri di effetto che farete.

Quindi riassumendo: 48  - 30 = 18

Miro già con il giusto effetto con la stecca  il punto 29 della lunga di arrivo e accompagno la biglia cercando di essere il più lineare possibile con il movimento e continuando con la stecca verso il punto 29 …state attenti al colpo immaginando di accompagnare la vostra biglia (anche se chiaramente è già partita) verso il punto 29.

Questo è il punto di forza della precisione del tiro, unite quindi il giusto valore di conteggio ad un colpo accompagnato verso la direzione voluta e la biglia si dirigerà con estrema precisione sul birillo rosso dopo aver toccato le 3 sponde !

Chiaramente questa nostra teoria dell’ Angolo 50 ad effetto naturale è precisissima con la dovuta conoscenza delle condizioni del biliardo ma diciamo che in un buon biliardo con panno e sponde in buone condizioni il conteggio sarà quasi sempre con il valore di base 18 del birillo Rosso.

Vedremo in seguito come correggere i nostri conteggi in modo molto semplice per individuare immediatamente le caratteristiche del biliardo su cui dovrete giocare.

Be’ … per oggi è abbastanza anche perché è un colpo che dovrete imparare alla perfezione se volete diventare bravissimi in questo tiro di biliardo che vi aiuterà enormemente specialmente nel gioco della Goriziana e Tutti Doppi a 9 birilli.

Anche perché è ora di cena e l’appetito si fa sentire … speriamo piuttosto che non mi abbiamo preparato i soliti spaghetti all ‘ aragosta … ! :)

spaghetti aragosta con l' angolo 50

Grazie per avermi seguito e buon allenamento !cravatta viola

p.s. non pensate solo all’Angolo 50 e al biliardo … esistono anche le donne!

Bellissimo video dedicato ai Grandi del Biliardo !

Permalink

12 Responses to Scuola di Biliardo: Angolo 50 Lezione 1

  1. claudio says:

    sono claudio da salerno, in verità io ho sempre saputo che la numerazione della sponda di partenza, il quarto bollino era 40 adesso tu mi dici che il 40 si trova tra il terzo e il quarto bollino e che il quarto bollino è 50, forse sarà per questo che i tiri sul largo del biliardo mi vengono molto difficili, poi ti volevo chiedere che la prima parte della candela non la visualizzo come devo fare, grazie

  2. bi bi says:

    Ciao Claudio, il conteggio relativo al punto “40″, come punto di contatto sulla terza sponda è molto semplice da verificare.
    Esegui un tiro ad esempio con differenza 40 (io utilizzo l’effetto naturale, in testa ore 1) e vedi dove la tua biglia va a toccare sul panno sulla terza sponda.
    (p.s: ti invio la prima parte della candela sulla tua mail…)

    Saluti, Roberto

  3. Nico says:

    Ciao e da poco che gioco a biliardo e volevo incominciare a destreggiarmi meglio sulle 3 sponde che è un tiro che non riesco ancora a capire bene…bolevo chiederti se magari potessi mandarmi un email magari con qualcosa di più specifico con delle illustrazioni con le biglie sul tavolo in modo tale da vedere delle ipotetiche linee guida che farà la nostra biglia prima di colpire quella dell’avversario grazie mille

  4. bi bi says:

    Ciao Nico, avevi poi risolto i tuoi dubbi sulle 3 e 5 sponde di calcio?
    Perché non pensi al mio ebook “Angolo 50″?
    E’ un sistema validissimo e anche molto semplice, risolveresti i problemi relativi a questo tiro.
    Grazie per aver scritto, Roberto

  5. franco f says:

    Buongiorno Roberto, vorrei sapere se il libro Angolo 50 comprende tutti i conteggi strscio, garuffa ecc ecc.
    Ciao
    Franco

  6. bi bi says:

    Ciao Franco,
    Angolo 50 racchiude tutti i conteggi e la tecnica per il 3 e 5 sponde di calcio.
    E’ una pubblicazione unica, di grande valore per l’accuratezza e la precisione del sistema.
    Roberto

  7. franco f says:

    Ciao Roberto,mi pare di aver letto che stavi preparando un altro libro dove le usciti in terza sponda si calcola sul panno ,mi piacerebbe saperlo quando e pronto ti riangrazio.Buone feste Franco.

  8. bi bi says:

    No Franco, il sistema che mi ha fatto avere i migliori risultati è quello che propongo nella mia pubblicazione Angolo 50.
    Il calcolo è basato sull’arrivo calcolato sul legno.
    Saluti, grazie, Roberto

  9. franco f says:

    ciao Roberto,vorrei comprarti il libro ang.50 ma o dei dubbi che per calcolare le uscite mi sembrano un po lunghi ,poi le uscite calcolate al legno mi sembrano più difficili cosa mi consigli .Ti rigrazio Franco

  10. bi bi says:

    Ciao Franco, eliminati subito i dubbi che hai.
    Le mire e le uscite sono calcolate sul legno ma il sistema è eccezionale.
    Ti abituerai facilmente perché vedrai che l’uscita in terza sponda sarà sempre di 3 punti in meno vista sul panno, e ti riporti ai vecchi sistemi.
    Il sistema è quello che Gomez utilizza e che io ho avuto la fortuna di imparare nella sua scuola a Scafati.

    E’ precisissimo, non hai più la paura di non toccare biglia anche perché utilizzerai sempre il solo effetto leggero in testa a favore del giro che devi eseguire.
    Il manuale ti riporta anche tutti gli esempi per ogni calcolo, spiegati ed in dettaglio.
    Sono sicurissimo che rimarrai veramente contento di imparare finalmente un conteggio chiaro, semplice e perfetto.

    A presto, Roberto

  11. luigi ercole says:

    devo provare l’effetto naturale , mirare a 29 da 48 con il rosso 18. grazie

  12. bi bi says:

    Si, esatto, prova fino a che non assimili il giusto effetto, poi utilizzi sempre lo stesso.
    Roberto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *