Scuola di Biliardo Italiano: Angolo 50 – Lezione 3

.

Benvenuti alla Scuola di Biliardo Italiano, terza Lezione dedicata al Sistema Angolo 50 ad Effetto Naturale.

Se avete seguito i primi due appuntamenti nella nostra Scuola di Biliardo e magari confrontato i miei insegnamenti con altri, avete sicuramente notato una certa differenza di conteggio e di effetto.

Sono arrivato a questo sistema dopo anni di scuola (e di insegnamenti ricevuti) di biliardo e di studio dell’ Angolo 50 basato sui vari effetti relativamente al punto di partenza.

Il dover imprimere un effetto diverso a seconda del punto in cui si trovava la mia biglia rendeva molto difficile l’esecuzione del colpo e, in particolare, in momenti delicati della partita, dare il giusto effetto diventava estremamente difficile.

Pertanto il sistema a 3 Sponde della nostra Scuola di Biliardo, basato esclusivamente con un unico  effetto da dare in qualunque posizione ci troviamo, semplifica notevolmente il tiro e, come vedrete durante le vostre prove, è estremamente preciso.

 ok scuola di biliardoConsideriamo oggi l’ arrivo sui Birilli del Castello della Goriziana, ovvero consideriamo solo l’arrivo sul Birillo che prendiamo in esame.

Nello schema qui sotto abbiamo la numerazione della sponda lunga di partenza (a destra), la numerazione della lunga di arrivo (a sinistra del disegno) ed il valore di base dei birilli.

scuola di biliardo: valori birilli e sponde angolo 50

Questo vuol dire che effettueremo il conteggio con questi valori dei birilli SOLO se la biglia avversa si trova praticamente a ridosso del birillo stesso.
Pertanto, in questi casi, la forza che dovremo imprimere alla nostra biglia sarà quella che ci permetterà semplicemente di arrivare a “toccare” la biglia avversa il tanto per superare il meno possibile il castello.

I valori che avremo sono quindi dal 16 al 22 (il rosso è sempre 18)
Ricordiamo che questi valori sono la base del nostro sistema e che inoltre i valori di base ( 14  16  18  20  22 ) valgono solo per una partenza dalla sponda lunga dal punto 41 al punto 49.

Vedrete che, una volta assimilato bene, adottando il  sistema della nostra scuola di biliardo,  andrete sempre esattamente sull’ avversa e questo sistema vi entusiasmerà.

Nei due disegni qui sotto abbiamo due classiche situazioni in cui dobbiamo necessariamente effettuare il tiro a 3 Sponde di Calcio.

 

disegno1

disegno2Nell’ esempio di sinistra la nostra biglia è praticamente dentro il castello e non ci permette altro tiro (l’ unica alternativa sarebbe stata un angolo di tutto effetto … nel secondo esempio siamo costretti al tiro di 3 sponde di calcio e, oltretutto, se vogliamo realizzare anche una buona copertura, dobbiamo tirare “ad arrivare” con una forza tale che la biglia avversaria si posizioni appena dopo i birilli abbattuti … quindi fare in modo che si incastri dentro il castello, per non rimanere anche noi di 3 sponde di calcio.

L’altra forza possibile è a scendere con entrambe le biglie verso la corta inferiore, sempre per cercare una buona rimanenza e non con la nostra vicino ai birilli.

paura

Direi che per questo appuntamento sullo studio dell’ Angolo 50 ad Effetto Naturale sia sufficiente perché è meglio allenarci bene sull’arrivo ai birilli dalle varie posizioni in cui ci troviamo.

Divertitevi e scrivete per ogni dubbio.

Ciao e grazie per avermi seguito.

p.s. un  omaggio al grande Gianni Bombardi, un bellissimo video in ricordo del “Bomba”.

di: scarpentiero

Permalink

2 Responses to Scuola di Biliardo Italiano: Angolo 50 – Lezione 3

  1. bi bi says:

    Ciao Marco,
    grazie per la tua richiesta.
    Gli articoli sull’Angolo 50 vengono fatti passo per passo per potersi allenare sulle varie posizioni ed avere il tempo di eseguirle al meglio.
    Quando io ho iniziato a studiare l’Angolo 50 ad effetto naturale, avendo tutto il materiale a disposizione, ho fatto confusione per mesi, pertanto credo che questo sia il giusto metodo per assimilare il Sistema veramente bene
    Nei prossimi articoli che pubblicherò arriveremo alla posizione di avversaria che tu chiedi ed anche alle altre che si differenziano come conteggio: avversaria vicina alla lunga ed attaccata alla lunga.

    Grazie, ciao Roberto

  2. marco says:

    buongiorno, quello che speso risulta difficile è la lettura della palla avversaria – sul castello è relativamente facile 18 16 14 20 22 ,ma lontano diventa più difficile.